Sentinel Italia presenta:

Tour Sentinel 8 e 9 giugno 2019

Organizzato con Occitane Voyages

Sono state due giornate estremamente interessanti, un ringraziamento particolare a tutti coloro che hanno partecipato con interesse al tour, qui di seguito le foto che documentano la visita in un luogo particolarmente interessante, che fu dimora di Matilde di Canossa prima della costruzione voluta dal Conte Cesare Mattei della Rocchetta, ma forse fu proprio per questo che la volle costruire proprio in quel luogo? chissà… un alone misterico avvolge tutta la Rocchetta ancora oggi…

 

Programma:

Sabato 8 alla sera ore 20.30 conferenza con proiezione video tenuta da Claudio Carelli grande conoscitore della Rocchetta Mattei, nei suoi anni di studi ha cercato di comprendere il carattere di Mattei e lo spirito della Rocchetta, l’intento è quello di condurre i visitatori a leggere, più che vedere, quello che lui ritiene essere un libro di pietra scritto da Cesare Mattei.

Domenica alle ore 10 visita alla Rocchetta Mattei, un luogo molto particolare dai risvolti esoterici,dopo 30 anni riapre le sue porte ai visitatori [1] “la Rocchetta fu la dimora del conte Cesare Mattei, letterato, politico e medico autodidatta fondatore dell’elettromeopatia, pratica fondata sull’omeopatia. Il 5 novembre 1850 viene posta la prima pietra della Rocchetta e già nel 1859 è considerata abitabile, tanto che Cesare Mattei non se ne allontana più. Il castello ospitava illustri personaggi che arrivavano da ogni dove per sottoporsi alle cure di Mattei, sembra che, addirittura, ospiti della Rocchetta siano stati Ludovico III di Bavierae lo zar Alessandro II. Nel 1925 è visitata in forma ufficiale dal Principe di Piemonte. Persino Dostoevskji cita il Conte ne I fratelli Karamàzov, quando fa raccontare al diavolo di essere riuscito a guarire da terribili reumatismi grazie a un libro e a delle gocce del Conte Mattei” 

Dopo la Visita alla Rocchetta, per comprendere meglio l’opera del Conte si visiterà l’archivio.

Al pomeriggio ore 15 visita all’interno dell’esoterismo nelle carte dei tarocchi nel museo unico in Europa a loro dedicato, visita guidata, per comprendere meglio la storia, il significato simbolico, il valore artistico. [2] Il mazzo di carte è generalmente composto da 78 carte utilizzate per giochi di presa, la cui origine risale alla metà del XV secolo nell’Italia settentrionale. Si diffusero in varie parti d’Europa e raggiunsero il periodo di maggior diffusione a cavallo tra il XVII e il XVIII secolo, dopodiché il loro uso è andato calando. A partire dalla fine del XVIII secolo i tarocchi furono associati alla cabala e ad altre tradizioni mistiche. Lo sviluppo di queste teorie fu avviato dal massone francese Antoine Court de Gébelin, che senza alcuna base storica fece risalire i tarocchi all’Antico Egitto, ed ebbe nuovo impulso nella metà dell’Ottocento con l’occultista Eliphas Lévi, che indicò la loro origine nella Cabala ebraica. Negli anni a cavallo tra la fine dell’Ottocento ed i primi del Novecento le dottrine esoteriche sui tarocchi furono fissate definitivamente dagli occultisti francesi Papus (pseudonimo di Gérard Encausse) e Oswald Wirth in una serie di celebri opere ancora in auge. Nei primi decenni del Novecento la “Scuola francese dei Tarocchi” cominciò ad essere soppiantata dalla “Scuola inglese” nata in seno all’Ordine Ermetico dell’Alba Dorata.

[1] [2] Tratto da wikipedia

Per i suggerimenti arrivati dalle persone interessate si è preferito organizzare il tutto per un week end

così da rendere più agevole e meno faticoso l’arrivo dei partecipanti provenienti fuori regione

direttamente alle persone interessate verranno comunicati

riferimenti di alberghi/agriturismo nelle immediate vicinanze a Rocchetta Mattei

per poter prenotare in tutta autonomia il pernottamento

Il costo del tour è di 54 euro, pranzo di domenica compreso

nelle immediate vicinanze di Rocchetta Mattei vi è una trattoria

dove si potrà pranzare tutti insieme.

La prenotazione è indispensabile, per poter organizzare al meglio le visite,

per ulteriori informazioni chiamare la Sig.ra AnnaMaria al num. 333 6619187

(le prenotazioni possono avvenire anche tramite whatsapp al num. sopra indicato)

info@loccitanevoyages.it

il pagamento è tramite bonifico bancario a BNL Filiale di Bologna

Iban IT 54 W 01005 37060 000000001446

intestato a L’Occitane Voyages

Se vuoi dimostrare il tuo interessamento al Tour Sentinel clicca qui nella pagina evento di facebook

22063total visits,22visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code