In viaggio con la Sentinel

–Ancora 2 posti liberi–

Alla scoperta di questo ricco territorio: patrimonio con monumenti storici, abbazie millenarie, castelli catari & cultura  – rurale con mulini, cappelle e dolmen – paesaggi unici –  degustazioni vini e anche birre locali. Dalla città medievale “Carcassonne”   a : visitare “Montolieu” villaggio del libro per gli appassionati di lettura –   Visite guidate in loco dei castelli più importanti della storia del catarismo – Rennes-le-Chateau – il Monte enigmatico del Bugarach. E con tante storie da raccontare….

Partenza il 1 luglio – ritorno il 6 luglio 2018 – Quota a persona: € 530,00 in doppia – supplemento singola € 70,00

La quota comprende: noleggio minivan/pedaggi Italia & Francia /gasolio A/R – 5 notti al villaggio  Resort l’Espinet con Spa e piscina – colazione – cocktail di benvenuto per i partecipanti – ingressi vari castelli catari & museo Montségur – numero limitato a partecipanti 8. Prenotazioni valide se accompagnate da acconto entro il 21 maggio . Il programma dettagliato verrà consegnato solo ai partecipanti del viaggio.

 

Termine prenotazioni fine 15 giugno 2018.    Informazioni e prenotazioni a l’Occitane Voyages: info@loccitanevoyages.it – tel. 051/0082842

 

Chi sono i Catari

(tratto da Wikipedia)

Con la definizione di càtari, detti anche albigesi (dal nome della cittadina francese di Albi), furono successivamente designate le persone coinvolte nel sostegno culturale o religioso del movimento ereticale sorto intorno al XII secolo in Occitania.

Fu proprio per contenere l’estendersi del fenomeno cataro che, dopo infruttuosi tentativi da parte di alcuni legati papali, Domenico di Guzmán concepì un nuovo modo di predicazione: per combattere i Càtari bisognava usare i loro stessi principii, vale a dire, oltre alla predicazione, operare in povertà, umiltà e carità. Questa nuova formula portò Domenico, dieci anni più tardi, alla fondazione dell’ordine domenicano.

Data l’inefficacia di questi interventi di tipo non violento, papa Innocenzo III bandì contro di essi nel 1208 una vera e propria crociata, la prima indetta da cristiani contro cristiani. L’errore fu, per i catari, riunirsi in chiese alla pari della chiesa di Roma. Nonostante questo, nel 1229 i catari dovettero istituire un quinto vescovado, dato l’aumento numerico dei fedeli. Per rimediare all’inefficacia religiosa della crociata e per debellare l’eresia catara fu appositamente creato da papa Gregorio IX il Tribunale dell’Inquisizione, che impiegò settant’anni ad estirpare il catarismo dal sud della Francia.

 

7647total visits,305visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code