L’invasione terrestre

A cura di: Luigi Della Chiesa ( prima pubblicazione su Scienza e Mistero – annuario 2011 )

Questo articolo si può considerare un racconto di fantasia,ma si sa…alcune volte la realtà può superare di gran lunga la fantasia…

 Molte persone al mondo pensano di essere dotate di un totale libero arbitrio,in realtà oggi più che in passato il libero arbitrio è molto limitato,in particolar modo in quelle persone che nascono e vivono nei paesi considerati democratici o pseudo tali,(NdA – nei modelli dittatoriali le persone sono consapevoli che gli è negata ogni libertà decisionale dopo quella di opinione,e non si vuole certo paragonare il sistema “democratico” con quello dittatoriale ), i “poteri forti” consolidati nel tempo in queste nazioni conoscono molto bene i meccanismi per i quali è possibile manipolare il pensiero delle persone,aiutati largamente da una moltitudine di mass media che loro stessi controllano,capaci di plasmare i comportamenti fin dall’adolescenza, essenzialmente per due scopi… il primo è quello del profitto di vendita commerciale,e il secondo è quello d’influenzare le scelte politiche rispetto alle quali la persona nei paesi democratici dovrà esprimersi con il voto durante la fase elettorale,ecco perché assistiamo giorno dopo giorno a una degenerazione nel fare politica…perchè oggi per i politici di questi stati non è importante governare nel bene del paese e delle persone che rappresentano,ma creare le condizioni necessarie per essere eletti o rieletti di volta in volta,per mantenere lo status quo ed essere collegati sempre  a quei “poteri forti” che li manovrano per interessi e scopi di livello mondiale. (NdA – anche se la stragrande maggioranza di questi politici non è minimamente consapevole di questo).
Da molti anni si sta parlando del N.W.O. acronimo di “New World Order” al di là di tutte le disquisizioni che si possono fare,il dato di fatto è che ancora il nuovo ordine mondiale non è stato ancora attuato… infatti a partire dalla data della caduta del muro di Berlino il 9 novembre 1989 sono saltati tutti gli schemi geopolitici del passato che nel bene o nel male furono caposaldo degli equilibri mondiali,sono anni ormai che con il processo di globalizzazione dei mercati gli schemi sociali stanno cercando di riequilibrarsi…ma poniamoci una ed una sola domanda… è proprio necessario per i “poteri forti” creare quelle condizioni utili affinchè la stragrande maggioranza dell’umanità possa accettare di buon grado l’instaurazione di un nuovo modello geopolitico che veda coinvolte tutte le nazioni più ricche del pianeta sotto un’unica forma di governo? Teniamo presente [1] che solo Il 2% della popolazione adulta del mondo possiede oltre la metà di tutta la ricchezza mondiale: è quanto risulta da uno studio condotto dal World Institute for Development Economics Research delle Nazioni Unite (UNU-WIDER) che ha sede a Helsinki. Il più vasto studio sulla ricchezza personale mai intrapreso indica anche che nel 2000 l’1% degli adulti più ricchi possedeva da solo il 40% della ricchezza mondiale, e che il 10% ne deteneva  l’85%, mentre La metà più povera della popolazione adulta del mondo doveva spartirsi soltanto l’1%.
Credo proprio che dal punto di vista dei “burattinai” sia necessario plasmare quelle condizioni per andare verso un sistema sempre di più globalizzato,ma come ci riusciranno? Come riusciranno a domare le masse in continua espansione, le quali sono le popolazioni più povere? Come inculcare nelle menti delle popolazioni benestanti un unico pensiero collettivo, che possa mettere radici rapidamente nella psiche di ogni persona?
Freud nel suo saggio “psicologia delle masse ed analisi dell’io” scriveva: [2] “…Cambierà in quanto la massa è straordinariamente influenzabile e credula,manca di senso critico,niente per essa è inverosimile pensa per immagini che si richiamano le une alle altre per associazione,come negli stati in cui l’individuo da libero corso alla propria immaginazione,senza che un istanza razionale intervenga sul grado della loro conformità alla realtà,per l’individuo che fa parte della massa non esiste la nozione dell’impossibile.”
Prendendo spunto dal pensiero di Sigmund Freud,e traendo spunto dalla mia esperienza di studioso “autodidatta” del comportamento delle masse in determinate situazioni,mi sono chiesto se anche in passato vi sono state della cause determinanti affinché l’opinione della massa sia potuta convergere a maggioranza in quell’unica direzione dopo una legittimazione di tutta la classe politica , che determinati poteri richiedevano per poter agire in un determinato modo, prendendo il massimo consenso possibile,anche se quella decisione avrebbe comportato dei sacrifici non indifferenti,e il sacrificio più grosso che una popolazione deve sopportare e quello di accettare una guerra.
Credo proprio che molti poteri condividano e mettano in pratica la frase “ il fine giustifica i mezzi” (NdR – frase erroneamente attribuita a Nicolò Machiavelli) , e i mezzi possono essere messi in atto con delle cause più che valide,e se le cause non arrivano…si possono anche creare…
Prendiamo in considerazione a questo punto un conflitto che molti conoscono, la guerra del Vietnam,in quanto è stata rivisitata in più di un occasione dal mondo cinematografico,forse è probabile che pochi sanno quale fu il fattore scatenante, il quale fece entrare in guerra gli USA,ebbene la causa fu “l”incidente del golfo del Tonchino”.
[3] “L’incidente” fu uno scontro navale tra due cacciatorpediniere statunitensi e alcune torpediniere nordvietnamite, che si svolse nell’agosto 1964 proprio nel Golfo del Tonchino. Immediatamente dopo lo scontro armato, il presidente Lyndon Johnson si appellò al Congresso per approvare la Risoluzione del Golfo del Tonchino, che autorizzò il presidente a dare il via alla partecipazione statunitense alla Guerra del Vietnam.
I dettagli esatti dell’incidente non sono tuttora chiari. Si ritiene che il secondo attacco al Maddox sia stato in realtà il risultato di una simulazione o addirittura di un falso allarme dovuto all’avvistamento di numerose unità sottili nord vietnamite o sud vietnamite non ben identificate. I critici sostengono inoltre che l’amministrazione Johnson sensazionalizzò l’incidente come un pretesto per incrementare il suo già attivo coinvolgimento nel conflitto vietnamita. Ultimamente dalla lettura di documenti messi online dal [4] NSA (National security Agency) pare che tali deduzioni trovino fondamento.
Alcune volte si è agito in maniera molto più drastica per cercare di manipolare meglio le scelte se non addirittura il pensiero in tutta la sua complessità… la guerra in Afghanistan sarebbe mai avvenuta se non ci sarebbe stata la tragedia del World Trade Center e la distruzione di un ala del Pentagono? La guerra in Iraq sarebbe mai avvenuta se non si fosse divulgata la notizia al mondo intero che Saddam Hussein possedeva armi di distruzione di massa? ( [5]  NdR  …l’ipotetica e mai confermata presenza di armi di distruzione di massa in Iraq divenne la giustificazione principale dell’invasione dell’Iraq del 2003, nonostante pareri contrari, come quello del ex-ispettore capo dell’ONU Scott Ritter.)
Il potere insediatosi come un virus nell’animo umano sopprime e porta verso l’annullamento la vera natura dell’Essere Umano,tende a soggiogare sempre di più le masse per poterne avere un controllo totale,questo “cancro” nella storia Umana si è ripetuto più volte, le persone più note possedute dal “potere” si possono facilmente identificare nei nomi di Hitler e Stalin,ma basta fare una veloce ricerca su internet per notare come nel tempo questo cancro si sia diffuso in ogni epoca storica,con metodi a volte simili,a volte differenti.
Uno dei metodi sperimentati più subdoli per il controllo è stato il “progetto MK-Ultra”, [6] e si riferisce ad una serie di attività svolte dalla CIA tra gli anni cinquanta e sessanta che aveva come scopo quello di influenzare e controllare il comportamento di determinate persone (cosiddetto controllo mentale).Tali esperimenti prevedevano la somministrazione dell’ipnosi, sieri della verità, messaggi subliminali, LSD ed altri tipi di violenze psicologiche su cavie umane.Il progetto venne portato all’attenzione del pubblico nel 1975 ad opera del Congresso degli Stati Uniti attraverso la Church Committee e la U.S. President’s Commission on CIA activities within the United States (commissione Rockefeller). L’attività investigativa fu resa difficoltosa dal fatto che il direttore della CIA Richard Helms nel 1973 aveva ordinato la distruzione di tutti i documenti riguardanti l’operazione; si dovette quindi ricostruire il tutto attraverso la testimonianza dei diretti interessati e i pochi documenti sopravvissuti.
Siamo nel ventunesimo secolo e pare [7]  che nel 2002 sia stato brevettato il giorno 22 ottobre con il num. 6.470.214 intitolato “Metodi e dispositivi per implementare l’effetto uditivo delle frequenze radio”, il brevetto è stato depositato da “US Air Force” l’aeronautica militare degli Stati Uniti,questa tecnologia basata sulle microonde quando una scarica di microonde viene  assorbita dall’organismo l’energia si trasforma in calore causando l’espansione e la successiva contrazione dei tessuti una volta riequilibrata la temperatura,se il fascio di microonde viene indirizzato alla testa,l’espansioni e le contrazione genererebbero un suono intermittente traducibile in parole,nel brevetto vi è scritto esplicitamente che l’irradiazione di queste onde energetiche capaci di trasformarsi in impulsi nervosi inviati al cervello, permettendogli quindi di recepire un frase di senso compiuto, e questo viene riportato nella testimonianza di alcune persone, a questo punto è logico domandarsi se potrebbe essere possibile usare questa tecnologia su larga scala,coinvolgendo molte più persone nello stesso momento… attualmente esite una tale potente tecnologia? Sembrerebbe di si… tale tecnologia si chiama HAARP abbreviazione High Frequency Active Auroral Research Program , sinteticamente questa è la sua descrizione [8] “un’installazione civile e militare in Alaska (Stati Uniti) per la ricerca scientifica sugli strati alti dell’atmosfera e della ionosfera. Un altro scopo è la ricerca sulle comunicazioni radio per uso militare” (NdA lascio al lettore di approfondire il “tema” HAARP” per farsi un idea complessiva di questa tecnologia).
Sulla base di quanto scritto fino a questo momento i “poteri forti” hanno a disposizione tutta una serie di conoscenze e tecnologie per poter mettere in atto un azione tale per cui le nazioni economicamente più potenti del pianeta si uniscano sotto un’unica bandiera con il consenso massimo della stragrande maggioranza dei loro cittadini,spinti da un onda emozionale di difficile controllo… e cioè l’invasione extraterrestre… o meglio l’invasione terrestre fatta passare agli occhi delle persone tramite varie manipolazioni come la più pericolosa minaccia che tutta l’umanità abbia mai avuto in tutta la sua storia, con questa paura nel cuore le persone in un batter d’occhio saranno disponibili a qualsiasi compromesso pur di vedere questa terribile minaccia allontanarsi dalle loro menti e dai loro cuori.

Quanto appena scritto è già stato auspicato molti anni fa da una persona autorevole degli Stati Uniti,mi sto riferendo a Ronald Reagan il quale durante un [9] Assemblea Generale dell’ONU il 21 settembre 1987 alla presenza di tutti gli stati membri si espresse nel seguente modo: “La nostra ossessione per l’antagonismo del momento, ci fa dimenticare spesso quanto uniti devono essere tutti i membri dell’umanità. Forse abbiamo bisogno di una lezione, proveniente dall’esterno, dall’universo, che ci faccia riconoscere questo bene comune. Occasionalmente penso a come le nostre differenze planetarie potrebbero facilmente dissolversi, se dovessimo affrontare una battaglia con una forza aliena esterna a questo pianeta. E ancora mi chiedo: non esiste già una minaccia aliena sopra di noi?” , si espresse in questi termini anche due anni prima, durante un discorso che tenne ad un liceo nel Maryland il 4 dicembre 1985.

Da non credere,un Presidente degli USA che fa una dichiarazione di questa portata,ma perché si espose così? Cosa ha determinato in lui l’impulso irrefrenabile di esternare questo pensiero a dir poco fantascientifico? Stava forse cercando di preparare le generazioni future a ciò che sarebbe accaduto prima o poi? Molte sono le domande che sorgono spontanee,ma una cosa è certa che se un fatto del genere dovesse accadere quante persone si accorgerebbero che stanno vivendo in diretta una “farsa” architettata molti anni fa… credo molto pochi,al contrario molti accoglieranno a braccia aperte qualsiasi decisione presa per la salvaguardia di tutto il genere umano,anche se i vari rappresentanti degli stati concedano i pieni poteri ad una sola persona,o a pochissimi di loro… ma un fatto simile è già successo in un recente passato,mi sto riferendo al [10] “Uniting and Strengthening America by Providing Appropriate Tools Required to Intercept and Obstruct Terrorism Act” il suo acronimo è il noto USA PATRIOT Act, la legge è stata introdotta da James Sensenbrenner il 23 ottobre 2001, approvata alla Camera il 24 ottobre 2001, al Senato viene approvata il 25 ottobre 2001,e Il presidente George W. Bush la firma il 26 ottobre 2001,la legge consiste molto sinteticamente nel rinforzare il potere dei corpi di polizia e di spionaggio statunitensi, quali CIA, FBI e NSA, riducendo così la privacy dei cittadini, da notare con quale velocità il tutto si è compiuto, in soli quattro giorni si è introdotta la legge e resa esecutiva, un esempio non c’è che dire di efficienza parlamentare…

Per concludere vorrei azzardare un pensiero molto “fantasioso”, e se nel corso della falsa invasione extraterrestre si palesasse realmente una civiltà aliena?… e se questa manifestazione fosse il fulcro di un progetto che sta mettendo radici già da molti anni in tutto il mondo per la creazione di un’unica religione planetaria tu cosa penseresti? la decisione del singolo individuo è fondamentale se ogni individuo decidesse con il proprio cervello,senza farsi incatenare, perchè le catene ci sono… ma ancora in molti non le “vedono”… non appena le percepirai inizia a spezzarle non aspettare,perchè dopo sarà troppo tardi… spezza le catene ora!

“Ogni situazione non nasce dal niente o dalla pura casualità,ma è determinata da una serie di cause, che pur essendo apparentemente scollegate tra loro determinano il susseguirsi degli eventi, pensare con la propria testa in futuro sarà vitale come bere l’acqua” (Luigi D.C. 1999)


Note e riferimenti bibliografici:

1] http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/La_distribuzione_della_ricchezza_mondiale/1282872  
World Institute for Development Economics Research of the United Nations University  – http://www.wider.unu.edu/ 
2] Freud Sigmund – Psicologia delle masse e analisi dell’Io (1921)

3] Incidente del Tonchino http://it.wikipedia.org/wiki/Incidente_del_Golfo_del_Tonchino#cite_note-0
4] http://www.nsa.gov
5] http://it.wikipedia.org/wiki/Arma_di_distruzione_di_massa
6] http://it.wikipedia.org/wiki/Progetto_MKULTRA
7] History channel http://youtu.be/A_ERSD7UdPI
8] http://it.wikipedia.org/wiki/High_Frequency_Active_Auroral_Research_Program
9] http://youtu.be/2iDmaB5BxzA
10] http://it.wikipedia.org/wiki/USA_PATRIOT_Act


Luigi Della Chiesa

Socio fondatore già Presidente dell’Associazione Sentinel Italia, ricercatore/esploratore e studioso di svariate tematiche del “sovrannaturale” da molti anni, cerca di elaborare ragionamenti che possano trovare legami con la scienza , appassionato d’Arte e della sua simbologia, webmaster e responsabile del sito dell’Associazione www.sentinelitalia.org

4203total visits,2visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code